Sarebbe stato facile
(Italia 2013)

Luigi e Marco sono una coppia da anni, e condividono una quotidianità fatta di grande tenerezza (ma anche di grandi bugie raccontate al resto del mondo per nascondere la propria omosessualità) con un'altra coppia gay, Antonella e Mara. Quando la voglia di adottare dei figli si fa prepotente, le due coppie decidono di sposarsi mescolando le carte: Marco con Mara e Luigi con Antonella. L'idea è quella di impostare il futuro come una famiglia allargata sui generis, poichè l'apparente eterosessualità delle due coppie cosė formate consentirà loro di diventare genitori, pur restando fedeli ai rispettivi legami.